“Festa delle Associazioni” – Ostia (Rm) 14-17 luglio 2016

Roma, sabato 16 luglio 2016

Giovedì scorso per caso, mentre ero alla ricerca di un posto dove poter mangiare senza spendere troppo ad  Ostia, in compagnia dei miei “Amici di Fruzzico”   Daniel e Albert …

… mi sono trovato “per caso” in mezzo ad una festa…

la “festa delle Associazioni“…

ed essendo “Amici di Fruzzico” una associazione, ho chiesto all’organizzatore, Diego, se potevo partecipare anche io…

E’ stato gentilissimo ed mi ha offerto questa “grande” opportunità.

E’ stato organizzato tutto molto bene e nel corso della serata, alcuni volontari delle varie Associazioni  hanno parlato dal palco un  po’ della loro esperienza… e molto gentilmente hanno permesso anche a me di dire un po’ del “Tiezzi pensiero”.

Grazie Diego !!!

ecco qualche “estratto” dei vari interventi:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

adozione a ………….. “distanza ravvicinata”

Provare a  dare una mano a chi soffre è sicuramente una bellissima cosa…

anni fa ho fatto delle “adozioni a distanza” due bambini del Brasile se non erro…

però sono sempre rimasto col dubbio di quanti  soldi effettivamente arrivano ai due bambini adottati…

Io ogni mese inviavo 62 euro sul c/c della struttura che gestisce le adozioni… ma non ho mai saputo di quale importo fosse  il bonifico che la struttura faceva verso l’Africa.

Abbastanza di recente ho avuto questa pensata “l’adozione a distanza ravvicinata”.

In questo video spiego di cosa si tratta..

 

Questo articolo è stato scritto nel giugno scorso…

oggi 21 settembre 2016 finalmente ho aggiunto a questo sito una “pagina” dove spiego un meccanismo semplice semplice per dare un “aiuto concreto” ai miei Amici.

 

Come immagino ricorderete ho iniziato a aggiornare questa mia “vetrina sul mondo” il 16 dicembre 2015.

Il giorno del mio 53esimo compleanno.

Il primo regalo di compleanno che mi sono voluto fare è stato “andare a donare qualche goccia di sangue”.

E’ stato molto più difficile di quello che credevo. Ci è voluto quasi un mese….e poi… sorpresa finale.

Anni fa avevo già donato il sangue… ma mi pare sia stato più semplice.

Voglio innanzi tutto precisare che approvo l’attenzione e lo scrupolo  del personale delle strutture dedite alla raccolta delle donazioni.  Non si scherza sulla salute delle persone. Assolutamente no.

Però… magari una maggiore chiarezza non sarebbe male…e si eviterebbero, se non altro, inutili perdite di tempo.

Nella radio che ascolto quotidianamente viene passato in questo periodo uno spot pubblicitario  dell’AVIS che ricorda quando è importante donare “qualche goccia di sangue” …

forse è stato questo spot a invogliarmi a fare la donazione.

peccato però che lo spot sia incompleto: manca una precisazione secondo me importante.

e per questo motivo ho perso tre mattinate di lavoro.

La prima il 16 dicembre.  Mi sono recato presso l’ospedale Careggi di Firenze presso la struttura dedicata alle donazioni.

(quella mattina ho anche avuto modo di fare un piccolo mio “spot pubblicitario” che potete vedere nella categoria SPOT  🙂  )

Credevo di poter donare il sangue subito come nei centri di raccolta itineranti che ogni tanto trovo in giro per l’Italia, ma mi è stato detto che non funziona così. Sono decisamente più professionali ed attenti. Bravi !!!  🙂

Prima di poter donare il sangue viene compilato un questionario, vien fatta una visita da un medico e successivamente, se il donatore risulta essere idoneo viene fissato un appuntamento per fare l’effettivo prelievo.

Purtroppo il 16 dicembre non è stato possibile fare neanche questa prima fase… per cui anche solo per “i preliminari” ho dovuto fissare un appuntamento.  Mi è stato detto di tornare il 7 gennaio.

E così ho fatto.

Come prevede il protocollo dopo aver dato la mia tessera sanitaria e fornito qualche informazione alla operatrice , mi è stato consegnato un questionario da compilare prima della visita medica.

Il questionario è molto importante.

Come ho detto sopra non si scherza sulla salute delle persone. Assolutamente non si può e deve fare.

Quindi ho compilato il questionario in sincerità.  Badate bene. Sapevo già che rispondendo sinceramente (come sempre faccio) avrei avuto dei problemi……. ma almeno questo mi da modo di poter dire il mio pensiero a riguardo ..

…. appunto il “Tiezzi pensiero”.

Fra le domande del questionario ce ne sono alcune che riguardano le abitudini sessuali del donatore.

Ho ovviamente risposto “sinceramente” anche a queste domande. Non posso fare diversamente.

Preciso che attualmente non ho una storia sentimentale importante.

Sono single, 53 enne, il “pistolino” mi funziona bene ancora e ovviamente anche lui ha le sue necessità…. (che ovviamente coincidono con le mie   😉  )

Fra le domande del questionario vien richiesto se negli ultimi 4 mesi si sono avuti rapporti con più partner, se si sono avuti rapporti occasionali ….non mi pare venga chiesto (ma potrei sbagliarmi ) se si utilizza il profilattico nel rapporto sessuale.

Io lo utilizzo sempre !  Mi piace divertirmi ovvio…. ma cerco di tenere bene “accesa” la testa anche in quel momento.

Per cui per me è regola fare sempre sesso protetto.

Non sono sposato e non devo avere figli

(ormai purtroppo sono diventato un po’ troppo vecchio per avere un figlio… 🙁   in tendo dire che ci sarebbe troppa differenza età fra me e il “possibile figlio”………. lo so per esperienza personale, mio padre mi ha avuto quando ormai aveva 50  anni…. purtroppo è morto che ne aveva 68… ci ho vissuto poco insieme ma comunque i 50 anni fra di noi si sentivano)

ritornando alle mie abitudini sessuali, dicevo, faccio SOLO sesso protetto.

Il sesso mi piace, e ne sento la necessità, quando il  “mio amico del piano di sotto” alza la testa….. (LUI è una autentica Testa di Ca***    🙂    )

battute a parte… ultimamente è ritornata nella mia vita una mia ex ragazza. Ci siamo lasciati nel 97.

mi ha confidato che le avevo lasciato un bel “ricordo”  sotto questo aspetto… ovvio che quando siamo usciti insieme avremmo potuto “replicare” …magari anche solo per una volta…tanto per vedere se provavamo le stesse emozioni…

sarebbe stato un “rapporto occasionale”.  Lei adesso ha una nuova storia. Il suo attuale compagno vive per lavoro spesso fuori dall’Italia….

Vi preciso subito che NON c’è stato sesso fra di noi le sere che ci siamo visti.

Ma se ci fosse stato sarebbe stato un rapporto occasionale con una persona della quale conosco limitatamente la condotta sessuale e non conosco per niente la condotta sessuale del compagno.

aggiungo anche che… in quattro mesi… bhe… qualche altra soddisfazione al “mio amico qua sotto” l’ho concessa…

Ne avevamo bisogno. Ma solo e sempre sesso protetto.

Quindi alle domande del questionario se ho avuto negli ultimi quattro mesi rapporti sessuali  con più partner e rapporti occasionali ho risposto sinceramente SI.

Ho fatto la prima visita di controllo.

Mi è stato prelevato un campione di sangue da analizzare e mi è stato detto che se il risultato delle analisi era adeguato potevo finalmente fare la donazione, mi è stato quindi fissato un appuntamento il 14 gennaio (ieri).

Le analisi sono andate benone !!!!

Quindi ieri mi sono presentato per il prelievo.

Mi è stato fatto compilare lo stesso questionario, altra visita…… e “sorpresa”

Lei non può domare il sangue mi è stato detto.

Le sue abitudini sessuali non sono compatibili con il profilo di donatore.

Onestamente mi sono sentito discriminato.

Ho spiegato il mio pensiero ai medici che mi stavano visitando e capisco la loro posizione.

C’è un protocollo da rispettare. Giusto.

Ma io, sapendo già quello che sarebbe successo avrei potuto, come temo faccia molta gente, rispondere NON in maniera sincera al questionario….. e avrei fatto la donazione.

Mi è stato detto che solo chi è monogamo può donare il sangue…

La mia ex ragazza lo è. E’ molto seria lei, oltre ad essere bella e intelligente (…humm nell’ 97 ho perso un occasione  mi sa.. 😉  meglio così !!!!  )

Immagino faccia sesso non protetto col suo Compagno… credo si sia messa con lui poco dopo il termine della nostra storia…sarebbe normale no ?

Ma lui è altrettanto serio ???  Sicuramente si ovvio, nel caso specifico intendo !!!!!

ma lavora all’estero per mesi e mesi lontano dalla sua compagna …e se il suo “pistolino” funziona come il mio…. bhe …

non aggiungo altro…. mi pare sia stato abbastanza chiaro….

e poi “è fatto giorno…!!!!”  doccia e correre a lavoro….

però secondo me il questionario del ministero della salute è fatto male o almeno andrebbe rivisto su alcuni punti.

o lo spot dell’AVIS rivisto precisando che può donare il sangue solo che ha una condotta sessuale “irreprensibile” ed è sicuro al 100 % del partner…

o (nel caso di donatore maschio) la vita sessuale si limita SOLO a partite di…………………. “5 contro 1”

non è il mio caso……   (però qualche partita a “5 contro 1”  comunque ogni tanto me la faccio  🙂   ….)

 

 

P.S.:  aggiungo questo per chi si chiede perché non ho fatto sesso con la mia ex visto che mi sarebbe piaciuto molto rifarlo….

Lei se possibile  è ancora più bella e interessante adesso di tanti anni fa…. e se insistevo un pochino….

Non ho potuto fare sesso con lei perché sapevo che ha una storia…..

mica mi potevo mettere in mezzo fra di loro….

in passato l’ho fatto   “l’amante part time” … ma invecchiando ho capito che a volte è meglio tenere a bada “l’ormone”  e quindi non ci ho neanche provato…. e mi sono dedicato  al mio “sport” preferito…. 🙂